• OGiPaC

DdL Turismo, Imprese culturali e creative, spettacolo

La bozza del disegno di legge prevede misure per la crescita del settore turistico con particolare riguardo alla tutela del consumatore e della concorrenza, misure a favore delle imprese culturali e creative anche con un riferimento specifico ai comuni situati nelle "aree interne", e una delega al Governo per il riordino della normativa vigente per il settore dello spettacolo.

Le misure, suddivise in 18 articoli, riguardano:

Agevolazioni.fiscali per le imprese del settore turistico (articolo 1)

Borghi ed aree interne (articolo 2)

Revisione dell'Imposta di soggiorno (articolo 3)

Professioni turistiche (articolo 4)

Locazioni brevi (articolo 5)

Tutela dei consumatori (articolo 6)

Trasporto ferroviario con finalità turistiche (articolo 7)

Enti vigilati dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (articolo 8) Imprese culturali e creative, Fondo per lo sviluppo, Credito di imposta per le imprese culturali e creative (articoli 9,10,11)

Quartieri degli artisti (articolo 12)

Uso immobili pubblici per attività culturali e creative (articolo 13)

Piano strategico imprese culturali e creative (articolo 14)

Incentivi fiscali per cinema ed audiovisivo (articolo 15)

Sostegno delle imprese nel settore dell'editoria (articolo 16)

Fondo giovani per la cultura e reclutamento di funzionari archivisti (articolo 17)

Delega al governo per il riordino delle disposizioni in materia di spettacolo (articolo 18)

e sono raggruppate in tre capi:

Capo I: misure per lo sviluppo del turismo

Capo II: misure per le imprese culturali e creative

Capo III: delega al Governo per le disposizioni in materia di spettacolo.


La bozza dovrà essere approvata dal Consiglio dei Ministri (ora impegnato sul fronte Coronavirus) per poi passare all'approvazione delle Camere, con un iter che si auspica, più snello e rapido.